La quota di mercato del “Melafonino” è scesa al 41%, mentre gli smartphone con sistema operativo Android hanno fatto un balzo dal 42% al 55%

ZURIGO – L’iPhone non è più il preferito in Svizzera. Se finora uno smartphone su due venduto nel Paese veniva da Apple, per la prima volta gli apparecchi Android hanno preso il sopravvento, indica un sondaggio di comparis.ch.

La quota di mercato dell’iPhone ha costantemente superato il 50% negli ultimi anni. Nel 2016 era al 54%. Ora è scesa al 41%, mentre la parte degli smartphone con sistema operativo Android ha fatto un balzo dal 42 al 55%.

Jean-Claude Frick, esperto digitale di comparis.ch, ritiene che questi ultimi abbiano superato la marca culto di Cupertino grazie al design: «Mentre nel settore Android i display senza bordi sono diventati molto popolari, nel design dell’iPhone non è cambiato nulla negli anni. Gli utenti Apple aspettano ancora una vera innovazione nel design».

A livello mondiale il sistema operativo Android sviluppato da Google continua a fare la parte del leone, secondo la società di ricerca di mercato Gartner: nel primo trimestre del 2017 la sua quota di mercato è stata dell’86,1%, contro il 13,7% degli apparecchi di Apple.

Le vendite del leader sudcoreano del mercato Samsung sono calate nello stesso periodo del 3% a 78,7 milioni di smartphone, il che rappresenta una quota di mercato del 20,7%, mentre Apple è rimasta stagnante al 13,7%, con 52 milioni di iPhone venduti.

Huawei ha registrato nel primo trimestre una crescita del 29% a 34 milioni di smartphone, con una quota di mercato del 9%. Il produttore cinese si è dato per obiettivo di superare dapprima Apple per poi puntare a diventare il numero uno mondiale del settore.

Fonte Tio.ch