LOS ANGELES – Tobe Hooper, il regista del cult horror “Non aprite quella porta”, è morto sabato notte a Sherman Oaks, in California. Aveva 74 anni. Le cause del decesso non sono state ancora rese note.

Divenne famoso a metà degli anni Settanta grazie al film liberamente ispirato ai massacri del celebre serial killer Ed Gein. Un’opera a basso costo che divenne una pietra miliare del genere horror, nel quale Hooper si specializzò con i successivi “Quel motel vicino alla palude”, “Il tunnel dell’orrore” e “Poltergeist: demoniache presenze”, da lui firmato anche se è da ritenersi un film di Steven Spielberg.

Dopo il 2000 partecipò, in veste di produttore, al remake e al reboot di “Non aprite quella porta”.

Fonte Tio.ch