Da venerdì 10 marzo sarà in rotazione radiofonica “TRA IL PAVIMENTO E IL TETTO” (Fonoprint/Artist First), il nuovo singolo di JACOPO MICHELINI, giovane cantautore bolognese scoperto da FONOPRINT, lo storico studio di registrazione italiano da cui sono passati i più grandi artisti della storia della musica italiana.

«“TRA IL PAVIMENTO E IL TETTO” nasce all’alba di un giorno di primavera, dopo una classica notte movimentata tra bar e locali universitari – racconta Jacopo Michelini – Al sorgere del sole, però, con gli ultimi superstiti della notte pronti a coricarsi e nuove sagome che si affacciano alle prime luci del giorno, cessato il caos arriva la calma.  Una calma che riporta una tranquilla serenità, con la testa che torna a mettere a fuoco la realtà ed ad animarsi di pensieri ed interrogativi, ed il fisico stanco, supplichevole di riposo. Questa volta però, una calma diversa, amara e nostalgica. Nel tragitto di ritorno verso casa le solite luci, la solita strada, i soliti tetti, si dipingevano di un’insolita malinconia. Un vuoto, un buco nello stomaco. Sapevo bene cos’era quel vuoto, perché quella notte avevo indossato l’ennesima maschera. Una maschera che portasse la testa lontano da lei. Io e lei, un “accordo distorto”, un vicolo cieco, un rapporto destinato a scontrarsi. Allo stesso tempo, senza lei, ero come “un ingranaggio senza il suo difetto” che continua a ruotare, ruotare, ruotare all’infinito senza sosta, inerte, in balia degli eventi, senza scosse, senza vitai».

“TRA IL PAVIMENTO E IL TETTO” quindi racconta come tutte le sensazioni di Jacopo su questo “accordo distorto” siano uscite con facilità e spontaneità dalla sua chitarra; il titolo del brano identifica proprio la sensazione di vuoto che si prova, come una sospensione tra passato e presente, alla ricerca di un punto fermo, di una certezza, con lei o senza di lei. 

JACOPO MICHELINI, classe ’93, è un cantautore bolognese dotato di forte ironia e sensibilità ed è anche uno dei primi talentuosi artisti scoperto da Fonoprint! Attiva a Bologna dal 1976, Fonoprint è lo storico studio di registrazione che ha dato i natali a moltissimi artisti, oggi di fama nazionale e internazionale. Da Zucchero a Vasco Rossi, da Lucio Dalla a Francesco Guccini, da Andrea Bocelli a Paolo Conte, la storia della musica italiana è passata tutta da Fonoprint! Dal 2015, inoltre, grazie all’iniziativa dell’imprenditore Leopoldo Cavalli, l’azienda è diventata punto di riferimento italiano nell’attività di scouting di giovani talenti. Gli Studi Fonoprint offrono ai professionisti del settore e ai giovani, le più avanzate tecnologie nel campo dell’incisione, dell’arrangiamento, del montaggio audio e video e della masterizzazione, continuando a fare della ricerca, della tecnologia, del know how e della sperimentazione la propria mission assoluta.  Fonoprint è un “patrimonio cittadino” e Bologna, forte del suo ruolo di Città della Musica Unesco nel 2006, permettendo ai suoi giovani di avere le stesse, e forse ancora maggiori, possibilità rispetto al passato di mettere in luce il proprio lato artistico e di diventare una stella della musica.