Ancora una volta il “confessionale” di Oprah Winfrey ha funzionato. A scoppiare in lacrime sulla poltrona della potentissima conduttrice tv è stata questa volta Lindsay Lohanche, per la modica cifra – così dicono i rumors – di 1 milione di dollari, ha messo in scena la sua redenzione in formato piccolo schermo.

Un passo indietro : ai primi di agosto LiLo è, per l’ennesima volta, uscita dal rehab dove ha scontato una condanna per guida in stato di ebbrezza. Appena le porte del centro di riabilitazione si sono riaperte l’attrice ha iniziato a progettare le mosse per rimettersi in pista. Necessario il viatico attraverso la lente d’ingrandimento della Winfrey. E così, comodamente seduta sulla scomoda poltrona di Oprah, la dissoluta redenta ha deciso di aprire il suo cuore e, scoppiata in lacrime, ha spiegato: “Sono una tossicodipendente. Prendo l’adderall (un composto di sali di anfetamina, ndr), ho fatto uso di cocaina, con l’alcol. Ma non più di una quindicina di volte”.

Non solo: in passato Lindsay ha più volte puntato il dito contro sua madre asserendo che fosse responsabile della sua situazione in quanto accanita consumatrice di cocaina. Questa volta, però, l’ex reginetta Disney ci ha ripensato e ha voluto assolvere i genitori. “È solo colpa mia. Di tutto. Io amo la mia mamma e il mio papà”.

Tra una decina di giorni l’attrice sarà a Venezia per promuovere la sua ultima “fatica”. Il thriller erotico-sentimentale The Canyons, girato accanto all’ex porno attore James Deen. Un flop annunciato, a quanto pare, ma la critica è comunque curiosa. Curiosa soprattutto di conoscere la nuova Lindsay che si auto-definisce “pulita”.
La chiusa, del resto, da Oprah è stata promettente in vista di un futuro radioso: “Dopo quest’ultimo trattamento  – ha dichiarato riferendosi al sesto ricovero in rehab – le cose cambieranno. Mi sento pulita. Diversa

fonte:società.panorama.it