Michelle Hunziker ha ritirato la querela per diffamazione contro Roberto Simioli, partner della madre della showgirl dal 1992 al 2004.

MILANO – Roberto Simioli ha il dente avvelenato. Questo lo sappiamo, basta sfogliare il libro da lui pubblicato nel 2012, “Le verità nascoste”, o fare scorrere le pagine dell’omonimo blog regolarmente aggiornato.

Avevamo avuto modo di incontrare Simioli quattro anni fa, ossia nel momento in cui ha messo nero su bianco una lunga serie di constatazioni, legate al suo vissuto accanto a Ineke (la madre della showgirl, ndr) e, di conseguenza, alla coppia Hunziker-Ramazzotti. «A Ineke e a Michelle ho dato tutto me stesso – ci spiegava all’epoca – sono stato un compagno, un padre, un nonno e, d’un tratto, mi sono ritrovato fuori dalla porta… Insomma, un estraneo…».

Il libro scritto quattro anni fa, comunque, Simioli non vuole definirlo una vendetta, bensì «un riscatto» della sua dignità. «Perché quando Michelle riceveva lettere anonime, ha dato i nomi di numerosi suoi conoscenti ai giudici, tra i quali figurava anche il mio…». «Le forze dell’ordine hanno chiaramente perquisito la mia abitazione, il mio computer, ma, ovviamente, non hanno mai trovato nulla…».

Simioli, da quando il rapporto con Ineke si è frantumato, ha sempre descritto Michelle come «una grande opportunista»: «A diciassette anni ha pianificato a tavolino tutta la sua vita e tutta la sua carriera sulla pelle degli altri… Non ha provato alcun sentimento né per Eros, né per suo padre… Erano tutte scuse…Il suo manager le diceva cosa doveva fare e come doveva comportarsi… In poco tempo, poi, dopo le relazioni con Rody Mirri, il suo manager dell’epoca, e con Marco Predolin, è riuscita a ottenere Eros… E da lì, ovviamente, la sua carriera, è partita…».

Ed è proprio un passaggio del libro, riportato successivamente anche sul blog, legato alla relazione con Ramazzotti, «pianificata a tavolino», e alla rubrica da lei condotta qualche anno fa sul settimanale Oggi che ha fatto infuriare Michelle, fino al punto in cui Simioli, il 27 giugno 2013, ci informano fonti vicine al 74enne, dalla showgirl è stato querelato per diffamazione: «Sopratutto tu, che non dici mai bugie, come puoi condurre questa rubrica? – si legge – Come fai a consigliare alle aspiranti attrici di non cedere alle lusinghe, alle nudità, ai ricatti quando tu, in primis, hai “bypassato” tutto e tutti, accettando ogni compromesso, ogni soluzione, che a te serviva per arrivare al successo?».

Ma la Hunziker, dopo quasi tre anni e mezzo, il 25 novembre 2016, ha deciso di ritirare la querela senza condizioni. Quale il motivo? Abbiamo posto il quesito a Davide Steccanella, l’avvocato della showgirl: «Michelle spera che questo gesto di quiete induca Simioli a occuparsi di altro, portando così finalmente a termine questa storia… Lei ha altro da fare…».

Fonte Tio.ch