Sabato 16 agosto sono stati conferiti in Piazza Grande, davanti a 5’000 spettatori, i premi ai vincitori del 67° Festival del film Locarno. L’edizione 2014, la seconda sotto la direzione artistica di Carlo Chatrian, si è conclusa con successo ed è stata coronata con il Pardo d’oro al film MULA SA KUNG ANO ANG NOON (From What Is Before) di Lav Diaz

Il Presidente Marco Solari ha chiuso ufficialmente la 67a edizione: “Il Festival del film Locarno ha dimostrato anche quest’anno di proseguire la sua crescita e la sua affermazione nel panorama dei maggiori festival cinematografici internazionali. Sarà necessario un’approfondita riflessione sulle future strategie di sviluppo del Festival di Locarno.”

Carlo Chatrian ha commentato “Undici giorni di emozioni, tra grandi ospiti e film che hanno saputo raccontare il mondo e l’uomo che lo abita. Anche la 67 edizione del Festival del film Locarno, nonostante un tempo non sempre clemente, è stata salutata da un pubblico in crescita e da incontri che hanno prolungato il piacere delle visioni. Saluto e ringrazio i registi, gli attori e i testimoni che hanno fatto di Locarno un vero crocevia di idee e di esperienze.”

ll Direttore operativo Mario Timbal ha annunciato le prime cifre di bilancio: “L’affluenza è stata alta con un incremento rispetto al 2013 e nonostante le numerose giornate di pioggia la quasi totalità delle proiezioni serali hanno avuto luogo in Piazza Grande. Questo ha permesso di mantenere intatta l’esperienza generale offerta, grazie alla grande generosità con cui il pubblico ha seguito la manifestazione. I risultati sono in linea con le aspettative: durante gli undici giorni hanno partecipato al Festival 166’800 spettatori (2013: 162’919). Risultato positivo anche per il numero di accreditati totale, che ha raggiunto quota 4’232 (2013: 4’114) e per i giornalisti e fotografi presenti a Locarno in 962 (2013: 929). In ascesa anche il numero di professionisti che hanno partecipato al Festival, con 1’049 accrediti Industry (2013: 1’013).”

Il Festival del film Locarno inizia oggi il proprio viaggio nel mondo, con diverse rassegne che riprenderanno i film della 67a edizione. La rassegna “Pardo al Parco”, organizzata in collaborazione con la Città di Lugano, debutta questa sera al Parco Ciani con la prima di quattro serate. Ad aprire le danze sarà Love Island di Jasmila Zbanic, dal programma della Piazza Grande. Il 18 agosto sarà la volta di Ventos de Agosto di Gabriel Mascaro (Concorso internazionale), mentre il 19 verrà proiettato Los Hongos di Oscar Ruiz Navia (premiato nel Concorso Cineasti del presente). Il 20 agosto, saranno infine protagonisti i Pardi di domani, con una selezione di cortometraggi. Pardo al Parco è una collaborazione del Festival del film Locarno con la Città di Lugano.

Foto: Carlo Reguzzi