Fredda, freddissima la reazione della stampa britannica al film ‘Dianà, il primo biopic sulla ancora molto amata ‘principessa del popolò scomparsa nel 1997 e interpretata da Naomi Watts. Tappeto rosso e prima mondiale ieri a Laicester Square a Londra per la pellicola (in uscita nel Regno Unito il 20 settembre, in Italia a ottobre) che racconta gli ultimi anni di vita della principessa e in particolare la sua storia d’amore con il cardiochirurgo di origine pachistana Hasnat Khan. Ma lo scintillio dell’atteso evento non è stato sufficiente a placare alcune polemiche già emerse sul film, giudicato da molti “intrusivo e indelicato” con il parere pressochè unanime dei critici che nelle recensioni raramente concedono più di ‘una stella. Il Times parla addirittura di un film “imbarazzante” bocciandone soprattutto la sceneggiatura (più clemente verso l’interpretazione di Naomi Watts). Peggio ancora il Daily Mirror che sottolinea come l’immagine di Diana non ne esca affatto bene.

 

fonte:unionesarda.it